Login to your account

Username
Password *
Remember Me

Rifiuti: Sottoscrizione Accordo Quadro ANCI-Conai 2014-2019

Sul sito del Conai e su quello dell’Anci è apparso il sottostante comunicato stampa che da avviso dell’avvenuta sottoscrizione dell’Accordo di Programma Quadro che regolerà per il quinquennio 1 aprile 2014 – 31 marzo 2019 l’entità dei corrispettivi da riconoscere ai Comuni convenzionati per i “maggiori oneri” della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio.

"Anci e Conai hanno raggiunto un’intesa per la sottoscrizione dell’Accordo di Programma Quadro che regolerà per il quinquennio 1/4/14 – 31/3/19 l’entità dei corrispettivi da riconoscere ai Comuni convenzionati per i “maggiori oneri” della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio.
Saranno altresì sottoscritti gli Allegati Tecnici relativi alle filiere di alluminio, acciaio, carta, legno e vetro che prevedono significativi incrementi dei corrispettivi unitari: mediamente fra il 16 e il 17%.
Negli Allegati Tecnici sono state introdotte una serie di specifiche tecniche legate ai controlli in piattaforma sul materiale conferito e al monitoraggio dei relativi flussi, che migliorano il funzionamento complessivo a vantaggio sia delle attività di raccolta che di avvio a riciclo dei materiali conferiti.
Nella parte generale dell’Accordo Quadro viene confermata la garanzia di ritiro universale, da parte dei Consorzi di Filiera, su tutto il territorio nazionale dei rifiuti di imballaggio conferiti al servizio pubblico di raccolta, anche ad obiettivi di riciclo e di recupero previsti dalla legge raggiunti e superati.
L’Accordo inoltre introduce una maggiore indicizzazione annuale dei corrispettivi e rafforza il sostegno alle Amministrazioni Locali incrementando l’impegno finanziario annuo del Conai per le iniziative sul territorio di sviluppo quali-quantitativo della raccolta differenziata.
In merito ai rifiuti di imballaggio in plastica, l’attuale allegato tecnico è stato prorogato fino al 30/6/14 per dar modo alle parti di chiudere la trattativa anche per questo allegato per le sole modalità di calcolo dei corrispettivi.
E’ stato infatti già condiviso l’obiettivo economico: il nuovo allegato prevederà un incremento a partire dall’1 aprile 2014 dei corrispettivi pari al 10,6% rispetto a quelli riconosciuti nel 2013.
Tale incremento, peraltro, tenuto conto della mancata applicazione delle restrizioni delle fasce di qualità previste per il 2013 dall’accordo vigente, sale al 16,6% circa, in linea quindi con quello medio previsto per gli altri materiali
".

Circolare esplicativa per i rifiuti urbani stoccati nei centri di raccolta intercomunali

Circolare esplicativa per i rifiuti urbani stoccati nei centri di raccolta intercomunali

Allegati:
Scarica questo file (ORR.pdf)ORR.pdf[ ]69 kB

EMANAZIONE AVVISO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI CENTRI DI RACCOLTA


In allegato il Decreto Dirigenziale 23 del 09/10/2013 "Attuazione DGR 371 del 13/09/2013" e l'Avviso Pubblico per l'assegnazione di contributi finanziari per la realizzazione o l'ampliamento di Centri di Raccolta Differenziata

Avviso Pubblico per l'assegnazione di contributi finanziari per la realizzazione o l'ampliamento di Centri di Raccolta Differenziata     

Decreto Dirigenziale n. 23 del 09/10/2013

SISTRI

Dal 3 Marzo 2014 è in vigore il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) per i comuni della Regione Campania.

Per maggiori informazioni www.sistri.it

Download Guida Rapida per i Comuni della Regione Campania

MUD 2014

MUD 2014, in Gazzetta il nuovo modello unico di dichiarazione ambientale

Il nuovo modello sostituisce il Mud allegato al Dpcm del 20 dicembre 2012. La dichiarazione relativa al 2014 è da presentare entro il 30 aprile e fino alla piena operatività del Sistri

È stato pubblicato sul supplemento ordinario n. 89 alla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 27 dicembre 2013 il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (Dpcm) 12 dicembre 2013, con il quale è stato approvato il modello unico di dichiarazione ambientale per l'anno 2014. Il modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) consente di acquisire i dati relativi ai rifiuti da tutte le categorie di operatori indicate dall'articolo 189 del decreto legislativo n. 152/2006 (Codice dell'Ambiente).

I riferimenti normativi

Il nuovo decreto si è reso necessario per via dello slittamento del termine di entrata in vigore del Sistri (Sistema di tracciabilità dei rifiuti), operativo dal 1° ottobre 2013, e tiene conto delle modifiche introdotte al Sistri con l'art. 11 del decreto legge, n. 101 del 31 agosto 2013, convertito in legge 30 ottobre 2013, n. 125 recante "Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni".

Dichiarazione entro il 30 aprile

Il modello unico di dichiarazione ambientale per l'anno 2014 sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare, entro la data prevista dalla legge 25 gennaio 1994, n. 70 e cioè entro il 30 aprile di ogni anno, con riferimento all'anno precedente e sino alla piena entrata in operatività del Sistri.

6 comunicazioni

Il Mud è articolato in comunicazioni che devono essere presentate dai soggetti tenuti all'adempimento. Il Dpcm 12 dicembre 2013 contiene 6 allegati, il modello e le istruzioni per la presentazione delle seguenti comunicazioni: comunicazione rifiuti; comunicazione veicoli fuori uso; comunicazione imballaggi, composta dalla sezione consorzi e dalla sezione gestori rifiuti di imballaggio; comunicazione rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche; comunicazione rifiuti urbani, assimilati e raccolti in convenzione; comunicazione produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Per scaricare il nuovo modello unico di dichiarazione ambientale clicca qui.

 www.regione.campania.it www.provincia.benevento.it  www.legambiente.it  www.minambiente.it  www.sistri.it www.upinet.it www.arpacampania.it